Insigne si racconta: "Scartato da Torino ed Inter perchè troppo basso"

Al canale social Dugout, l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne racconta le sue prime volte nel mondo del calcio.  Prima squadra - "L'Olimpia Grumese, è stata la mia scuola calcio e mi ha aiutato tanto nella mia crescita, poi passai al Napoli". Primo gol - "Ricordo quello col Parma al San Paolo, un'emozione indescrivibile, non ti capita tutti i giorni".  Primo skill - "Dicono che sono un giocatore forte tecnicamente e non ho un numero specifico, mi piace però saltare l'uomo e cercare di tirare in porta". Primo trofeo - "Vinsi il titolo di miglior giocatore in un torneo a Torino, ero il più piccolo della cateogria ed il trofeo era più grande di me! Sono orgoglioso di quella vittoria". Primo idolo - "Ai napoletani dà fastidio, ma il mio idolo è Del Piero. Gran giocatore e grande uomo". Prima squadra - "Napoli!". Prima volta in cui il calcio ti ha spezzato il cuore - "Quando fui scartato da Torino e Inter perchè dicevano che fossi troppo basso. Ma sono contento, perchè questo ha contribuito a realizzare il sogno di giocare col Napoli".

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top