I dubbi sul nuovo Napoli: dal tecnico alla rosa, tra certezze e cessioni

Non è ancora finita la stagione eppure già si pensa al Napoli del futuro. Un campionato sfumato a Firenze, dopo una cavalcata straordinaria, ma alla fine non è bastato. Sarri ha fatto intendere di voler rimanere con un rafforzamento della rosa, ma attualmente tale richiesta sembrerebbe non essere stata accolta da Adl. Nel finale di stagione molti erano in debito d'ossigeno, come Callejon e Mertens, facendo emergere, ancora una volta, il problema della panchina corta o non all'altezza. Il tecnico vuole vincere, ma senza i giusti interpreti diventa arduo, per questo ormai la politica societaria deve essere cambiata: basta con i giovani per future plusvalenze, è tempo di ingaggiare grandi nomi, che hanno fame di vittorie e che sono pronti a mettersi in gioco in una realtà difficile come quella napoletana. Non è un attacco, visto che la società è sana sotto ogni punto di vista, ma ormai non possiamo fare da balia ai giovanotti per poi venderli a peso d'oro. Sarri dal canto suo dovrebbe avere una mentalità più aperta, cercando di far ruotare tutti i giocatori della rosa, osando nelle situazioni peggiori. Infine capitolo cessioni: qualcuno sicuramente partirà, avendo finito il proprio all'ombra del Vesuvio, per questo bisogna sostituirli immediatamente, senza arrivare all'ultimo momento.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top