Genoa, furia Preziosi: “Il Var è un’arma impropria, la Roma doveva vincere”

Il Match di domenica sera tra Roma e Genoa ha visto la vittoria sudata dei giallorossi per 3-2 sugli audaci liguri, capaci di giocarsela e passare in vantaggio per ben due volte per poi arrendersi nel finale, uscendo comunque dall’Olimpico a testa alta. Ma la gara, affrontata già in un clima di contestazione da parte dei tifosi della Roma per gli scarsi risultati della squadra, ha visto come protagonista il non intervento del Var su una spinta su Pandev in area di rigore mentre era in procinto di colpire il pallone di testa, da sanzionare con la massima punizione dal dischetto a favore del Genoa. A partita conclusa, il presidente rossoblu’ Enrico Preziosi è intervenuto sulla questione , con le parole riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Dovevano vincere i giallorossi, non c'è niente da fare. Questa è l'unica verità possibile, non si può andare avanti così. A Roma c'era un clima da contestazione e il vero problema era l'ordine pubblico. Dobbiamo cambiare tutto, anche le persone. C'è stata solo malafede, un arbitro non può rifiutarsi di andare a controllare se c'è un fallo in area. Pandev è stato spinto chiaramente alle spalle mentre stava per colpire la palla. Questa è una vergogna vera. Con Di Bello la Roma ha vinto 10 partite su 10, noi invece ne abbiamo perse 9 su 10. All'Olimpico è arrivato il Genoa e con lui ad arbitrare ha risolto i suoi problemi. A questo punto sul Var non si può dire altro che sia un'arma impropria. Decidano ciò che vogliono ma è impossibile continuare a tacere. E' un sistema sbagliato, così non si può andare avanti. Abbiamo bisogno di punti, ma se non ci permettono di farli...".

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Scroll to Top