Formisano a Radio Marte: “Nella poca affluenza allo stadio incide il fattore emotivo. Nuove maglie? Saranno di nuovo molto particolari”

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live, è intervenuto Alessandro Formisano, head of operations del Napoli:

 “Credo che la fidelizzazione con il Trentino sia reciproca e ricca di soddisfazione. Lete è con noi da 14 anni ed è importante: dimostra come gli sponsor siano soddisfatti. La presenza del Napoli in Trentino è di natura tecnica, ma non abbiamo mai dimenticato i tifosi che arrivano lì. Ci sono delle sessioni programmate per i tifosi: un villaggio gratuito accanto allo stadio per i bambini, autografi per i tifosi, attività e spettacoli in piazza. Lo scorso anno abbiamo ospitato non solo gli amici di Made in Sud, ma anche attività culturali come quella svolta con Sgarbi. Tutte le attività marketing sono costruite per speculare sulle esigenze della squadra. 

Le divise sociali per la prossima stagione? Le maglie 19/20 saranno ricche di peculiarità, ma è presto per svelarle. 

Stadio San Paolo? Il 29 dicembre contro il Bologna c'erano 47 mila spettatori. C'è stato un trend negativo allo stadio, ma le partite in coppa hanno visto circa 4 milioni di spettatori. Cosa incide? Oltre al fattore climatico, anche fattori emotivi. Se c'è un campionato ancora da giocare è normale che c'è più gioia di andare allo stadio. Col Comune va tutto bene, il presidente lavora per cogliere l'occasione e rimodernizzare l'impianto”.

Dislike non mi piace
0
  • Commenti

0 Comments:

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Calciomercato

Le Opinioni

Serie A

Concept & Web Development
SmartBrand srl
Scroll to Top